Il Cedro del Libano in Frazione Annunziata di La Morra fu piantato nel 1856 da due giovani sposi, Costanzo Falletti di Rodello ed Eulalia Della Chiesa di Cervignasco, discendenti della storica famiglia Falletti che nel 1340 acquistò la proprietà del colle Monfalletto. Secondo la tradizione si trattò di un gesto beneaugurante, simboleggiato dalla scelta di un albero particolarmente robusto e longevo che potesse riflettere il legame d’amore che li univa in matrimonio e l’amore per la loro terra: un sentimento forte e durevole da tramandare alle generazioni future affinché ne conservassero il ricordo. L’imponente albero può essere scorto da qualunque punto dei confini che circoscrivono la zona di coltivazione delle uve Nebbiolo per la produzione del vino Barolo.
AMALALANGA non poteva scegliere immagine migliore per rappresentare l’AMORE per il territorio della LANGA e per i suoi prodotti.

CONTATTACI

Per qualunque informazione non esitare a contattarci. Ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt
0

Stiamo aggiornando il catalogo prodotti. Saremo online a breve. Ignora